Archivio per maggio, 2010

ritetta per risotto….

Posted in Nadia e Flavio with tags on maggio 14, 2010 by nadiaflavio

Fino ad ieri si pensava che il riso abbondasse solo sulla bocca degli stolti, ma , da oggi , abbondera’ anche sulle tette delle  donne Giapponesi.
L’ultima trovata made in Sol levante prevede infatti  il lancio di questa linea di reggiseni-risaia adatta a tutte : giovani e meno giovani non ha importanza, basta  che abbiano voglia di farsi crescere una piantina sulle zinne.
La forma del reggiseno sara’ quella del mezzovaso dove verranno interrati i semi.
Il sistema di irrigazione sara’ composto da cannucce che fungeranno anche da laccio per la chiusura del reggitette medesimo.
Quello che non si capisce ed inquieta non poco e’ dove  venga presa l’acqua per l’irrigazione: sara’ sudore o cos’altro?
Anche l’impatto visivo e’ un incognita: si puo’ passare dall’immagine leggera e soave della ragazzina con la tenera fogliolina verde smeraldo a sfiorare un delicato seno roseo a quella  decisamente piu’ horror della vecchia che gira con sciami di zanzare assetate di sangue che fuoriescono dal petto facendosi largo tra le piante di riso,  somiglianti nel tempo sempre piu’ a salici piangenti  a forza di vedere quel declino rugoso di poppe molli!
In Italia le richieste del reggiseno  sono arrivate soprattutto dalla supermaggiorata Cristina Del Basso ex concorrente del Grande Fratello, la quale si e’ detta sicura di eguagliare la produzione delle risaie del Vercellese.
Entusiasti dell’idea intimo-eco compatibile anche quelli dell’arci-gay che dopo il reggiseno-risaia, non vedono l’ora che venga introdotta sul mercato la mutanda-cetriolo!!
by Flavio

Navigatore per morto

Posted in Nadia e Flavio with tags on maggio 5, 2010 by nadiaflavio
Dicono che quando si passa a miglior vita, l’anima delli mortacci nostri prenda decisa una delle tre strade obbligate:
quella fresca e libera del paradiso, con aria condizionata e canti angelici in filodifussione se vi siete comportati in vita come Dio comanda (e’ proprio il caso di dirlo).
Quella intasata come un intestino pigro del purgatorio per anime stitiche d’amore se magari vi siete lasciati andare a qualche porco Lui o porca sua Madre (chissa’ come mai Giuseppe il falegname non se lo fila nessuno? mah!!!).
Quella piu’ calda e piu’ affollata tipo Salerno-Reggio Calabria  in pieno Agosto dell’inferno, assai frequentata come una discoteca di Riccione con pazzi scatenati che urlano e fanno il diavolo a quattro ed altri arrapati e impasticcati che bestemmiano e si fanno il diavolo in quattro!
Ebbene, detta in codesto modo sembrerebbe tutto perfettamente organizzato da alpitour ma non e’ sempre cosi’.
Capita sovente che qualche anima si perda durante il viaggio e non arrivi per nulla a destinazione suscitando l’ira dei tre sotto boss:
S.Pietro per il paradiso.
Lucifero per l’inferno.
Il dottor Falqui (che detto tra noi e’ il piu’ bastardo di tutti: basta che dica una parola e ti fa cagare nei pantaloni) per quanto concerne il purgatorio.
Cosi’, in seguito alle loro lamentele rigorosamente pervenute con tanto di firma al Boss Supremo si e’ provveduto ad ovviare a questo inconveniente grazie alla tecnologia.
da oggi in poi, per tutte le anime perse che non trovano piu’ la strada dico:
NON DISPERATE e correte da Mediaworld!!!
Ma affrettatevi ci sono rimasti solo pochi pezzi!!!!!!

By Flavio