Concerto per pensionato

Ieri sera per celebrare il pensionamento di un collega (beato lui) abbiamo organizzato un concerto live in un paesello di provincia.
Dopo alcune settimane di prova abbiamo ottenuto un risultato incoraggiante considerato il fatto che a parte un paio di cavalli di razza, gli altri sono solo operai ed impiegati che si dilettano nello strimpellamento e nello starnazzamento a doppia stonatura.
Comunque, abbiamo preso delle canzoni…gli abbiamo cambiato i testi e siamo partiti con una scaletta di venti pezzi tutti a tema riguardante il nostro lavoro.
Abbiamo, nel segno del piu’ sfacciato ottimismo, allestito un buffet che avrebbe potuto sfamare il pubblico di Wembley al concerto dei Queen:
Torte dolci, salate,tartine,frittate,polpettoni,focacce,pizzette,crostate,patatine, noccioline, tiramisu’,tiramigiu’, spostati la’..mettiti qua….e che diamine devono venire a sentirci suonare mica ad ingozzarsi!!
Per darmi la carica, visto che mi avevano assegnato il ruolo di front man show, mi sono riempito una bottiglia di mezzo lt d’acqua, a Nardini.
Dovevamo ancora  incominciare che ne avevo gia’ scolata mezza!
Poi, verso le ventuno e trenta sono arrivati gli invitati ,non tutti insieme,alla spicciolata:
colleghi, ex colleghi, infiltrati, amici, amici degli amici, parenti, abitanti del luogo che avevano annusato la possibilita’ di mangiare ad ufo..alla fine una settantina di anime in tutto.
Dopo una presentazione da urlo….eccoci finalmente sul palco!
Il pensionato batterista incomincia a dar di matto sul rullante..partono gli accordi di gas bastardo una canzone scritta sulle note del pescatore di De Andre’, do una golata, l’ennesima, alla Fonte di Monte Cimone al gusto grappa..faccio roteare il mio plettro e guardando negli occhi una pivella in prima fila comincio a suonare…poi mi giro di lato e vedo che il mio collega, che come elettricista e’ uno spettacolo ma come cantante si stava letteralmente cagando nelle braghe, se ne stava impietrito ad aspettare di prendere la nota…gli passo la bottiglietta..lui la sorseggia prima lentamente, poi la tracanna tutta lanciandola sulla testa del contabile alle tastiere.
A quel punto gli urlo “Ora!”
Parte con un acuto degno dei cugini di campagna rompendo il ghiaccio e i timpani di quelli del primo tavolo.
Mirko, un ragazzo di un metro e novantadue, al basso…gli fa un cenno di ok col dito.
Tra il buio della sala ed il fumo sparatoci addosso mi sembra di essere chiuso in una stanza con Bob Marley e Peter Tosh, ma sento gli applausi del pubblico in sala ed e’ stupendo.
IL tempo passa, l’esaltazione aumenta e cosi’ arriviamo in fondo alla scaletta.
Non so se abbiamo fatto degli errori e non me ne frega niente.
Il fatto di veder la gente saltare,dimenarsi, battere le mani ci da una sensazione stupenda…di onnipotenza.
L’elettricista..o meglio il cantante ora e’ sciolto di brutto e si dimena come un anguilla risultando un pochino patetico, ma chissenefrega..spacca da matti, le tardone se lo mangiano con gli occhi e lui canta da Diodo!!!!
Alla fine dopo ben quattro bis (che non e’ una legge, ma il numero di repliche) chiudiamo ringraziando gasati come mandrilli in calore.
Avevamo iniziato scusandoci..abbiamo concluso firmando autografi.
Il batterista pensionato, sudato come un maiale a ferragosto, mi viene incontro, con in  mano tre pizzette e con la bocca piena di polpettone mi urla visibilmente commosso:” Gnam gnam….Uhmn Trionpho..gnam gnam!!!”
Al prossimo giro l’mp3!!!!
Flavio

Annunci

13 Risposte to “Concerto per pensionato”

  1. Allora quando vado in pensione a Riccione, posso chiamarvi per l’intrattenimento?

  2. Ok, te la sei cercata. Eccoti un mio assolo da imparare a memoria

  3. Queste si che son soddisfazioni.

  4. ahahahha!! 😀 bellissimo racconto!

    l’importante è divertirsi, e comunque w gli strimpellatori!
    se al mondo c’è posto per G. Allievi nonostante tutto, vuol dire che Madre Musica accoglie di buon grado assolutamente tutti!! 😉

  5. A quando il calendario della tournee??? 😀 : D 😀

  6. x duhangst:
    Puoi dirlo forte diabolik!!!

    x Presidente.: Ben detto.
    Certamente madre Musica accoglie tutti, magari con due mani sulle orecchie, pero’ accoglie tutti!!!

    x Chit:
    Tranchillo, se ne sta occupando il mio agente!!!!

  7. Be’, finalmente sei/siete tornato/i.
    Era ora!
    Comunque, far musica con gli amici è una delle cose più belle del mondo.
    Se poi si può far questo in onore di un amico che va in pensione (beato lui e beati anche i suoi colleghi, che continuano a LAVORARE) allora è davvero il massimo.
    “Sudato come un maiale a ferragosto”, poi, è una definizione che mi ha fatto scompisciare dalle risate!
    Se vedemu, va ben?

  8. ciao!!!!!! Un abbraccio

  9. Toh! Chi si rivede/rilegge! Hai dato speranza ad un sacco di esibizionisti frustrati, come me: forse anch’io prima o poi avrò la mia occasione per salire su un palco e cantare a squarciagola dimenando le anche allora ormai sderenate! Siiiiiiiiiiii!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: