Archivio per giugno, 2008

Curiosa baywatch.

Posted in Nadia e Flavio with tags , on giugno 21, 2008 by nadiaflavio
Curiosa segnalazione ad Imperia dove la capitaneria di porto ha avvistato un bagnino anomalo.
Dopo un intervento a terra i militari hanno potuto constatare l’assenza del bagnino sostituito, udite udite, da una bambola gonfiabile vestita di tutto punto con maglietta rossa di ordinanza, fischietto, occhiali e binocoli.
Il vero bagnino, naturalmente multato ed anche pesantemente, si è giustificato dicendo che è stata solo una goliardata, che voleva fare uno scherzo al collega.
La testimonianza di come i due bagnini siano dei giovani bravi ed attenti nel loro mestiere da parte dei titolari dello stabilimento, non è stato sufficiente per evitare la “salata” contravvenzione da parte degli uomini in divisa della capitaneria di porto.
E la bambola gonfiabile?
Quella era stata requisita nei giorni precedenti ad un vecchietto non vedente che al primo giorno di mare era arrivato sulla spiaggia, aveva steso il telo sulla sabbia, aveva tirato fuori la pompetta e cominciato a gonfiare, tra lo stupore generale, la famosa bambola….
l’intervento dei bagnini allora era stato tempestivo e provvidenziale:
“Signore, scusi ma non può portare una bambola gonfiabile al mare…”
“Bambola gonfiabile???
belin ma alou l’è tutto l’inverno che me becciou u canottu!”
(belin, ma allora per tutto l’inverno mi sono trombato il canotto!”)
by Flavio
Annunci

Denti in cura e paghi in natura!

Posted in 1 on giugno 17, 2008 by nadiaflavio
(ANSA) – GENOVA, 15 GIU – Un dentista genovese quarantenne ha messo un annuncio su internet offrendo interventi professionali in cambio di prestazioni sessuali. Sembrava uno scherzo, invece una cronista di un quotidiano si e’ finta interessata e ha scoperto che l’uomo e’ veramente disposto allo scambio. Il dentista, ripreso con videocamere a sua insaputa in un bar, ha spiegato alla giornalista di avere ricevuto una sola altra risposta, oltre alla sua, da parte di una donna in cura ma senza scambi sessuali.

Uno squillo alla porta dello studio dentistico,
il brillante medico va ad aprire
è agitato come mai lo è stato prima
finalmente potrà mettere in pratica i suoi sogni erotici
possedere una splendida fanciulla sulla poltrona
dove solitamente siedono pazienti a bocca aperta
già immagina la splendida ragazza ansimare di piacere sotto di lui
e tutto per una sola misera otturazione.
Cerca di ricomporsi e di tenere un atteggiamento professionale
il suo volto si fa serio, ma no, è meglio un sorriso di benvenuto a piena dentatura
“Speriamo sia giovane e bella”
Si fa coraggio, tira un sospiro profondo ed apre la porta
subito il suo sorriso si tramuta in sorpresa mista a sconforto
davanti a lui un’arzilla vecchietta completamente nuda e con in mano la dentiera
che sorridendo a gengive spalancate le fa:
“Giovinotto prima si tromba o mi aggiusta la protesi?”
By Flavio

Quando i figli ci assomigliano

Posted in Nadia e Flavio with tags , , on giugno 16, 2008 by nadiaflavio

Pomeriggio di ieri, un caldo infernale
salgo sull’ascensore insieme al mio pargoletto Mirko che con il casco da moto indossato sembra un personaggio di guerre stellari.
Insieme a noi sale un’ avvenente signora con maglietta aderente a mettere in risalto un floridissimo seno abbronzato (almeno per l’abbondante parte che si vedeva).
“A che piano va signora?”
“Al settimo grazie..”
“Ah bene, noi all’ottavo”
“Ma che bel musetto che hai, come ti chiami?”
“Mirko!”
“Ma che bel nome, devi essere proprio un bel furbetto, eh?”
“Ha proprio indovinato sa!
Pensi che alla sua età io ero tale e quale, a parte la somiglianza fisica ma proprio i gesti, i discorsi..mi riconosco e mi rivedo proprio in tutto quello che fa, che dice, che pensa……a volte sembra che pensiamo la stessa cosa!!”
Nel frattempo l’ascensore arriva al settimo.
“Eccomi arrivata..ciao Mirko!”
“Ciao…..che belle tette che hai!”
“Ecco appunto…..mi scusi sa..è che all’asilo ne imparano di quelle………”
“Ah ah, non si preoccupi, salve!”
saliamo all’ottavo, arriviamo al piano e mentre infilo le chiavi nella toppa penso:
“spesso pensiamo la stessa cosa eh?..ma che figura di m…a!”
by Flavio