Archivio per novembre, 2007

MA DOVE VADO A CAPODANNO ?

Posted in Nadia e Flavio with tags on novembre 30, 2007 by nadiaflavio

fc.jpg

Ragazzi, tra poco è capodanno!
Oddio,non è ancora proprio dietro l’angolo ma su queste cose è meglio organizzarsi per tempo.
Il problema è proprio questo: organizzarsi si’,ma per fare che?
Le mie esperienze passate in proposito sono state diverse e quasi mai nessuna soddisfacente. Se dovessi fare una classifica in negativo delle 3 esperienze disastrose legate a questo evento direi:
1^posto:Esperienza DISCOTECA. Voto 2
500 anime stipate come sardine in un locale che ne poteva contenere si e no 300/350. Musica a palla che per poter soltanto dire “scusa sai dove sono i cessi?” al tuo vicino di agonia dovevi pregare in ginocchio il DJ che ti facesse fare un intervento al microfono.
Attesa per entrare interminabile tanto che un mio amico si becco’ pure un ceffone dal buttafuori dopo che questo si senti’ preso per il culo dalla domanda “Ce la facciamo ad entrare per quest’anno o siamo in fila per il prossimo?”
Tacchinamento pressapoco impossibile data la scarsita’ di fauna femminile.Il rapporto era venti uomini ad uno.
Anche il rapporto Pozzi Ginori /Principesse purtroppo era 20 a uno quindi le speranze ridotte al lumicino.
Prezzo di entrata esorbitante tanto che alla cassa campeggiava il seguente cartello:
DONNE GRATIS!
UOMINI eccezionalmente per questa serata 12 rate ad interessi zero!
Incluso nel prezzo un pandoro da discount e una bottiglia di pregiato moscato tedesco.
Sudore libero.
2^posto:Esperienza FESTA PRIVATA.Voto 3
Dopo una prima parte passata con gli amici a fare da organizzatore:quindi volantinaggio con tanto di tacchinamento per le strade,visione di gruppi da far intervenire a suonare dal vivo,scelta del personale che potesse dare una mano,scelta della sala, delle bibite e alcolici (ancora si poteva) e tante altre cose che sembravano presagire un capodanno finalmente divertente,si verificarono alcuni spiacevoli inconvenienti!
Il guardaroba si ruppe sotto il peso dei cappotti tanto che riuscimmo a consegnare l’ultimo il due di Gennaio ad un tizio che cosi’ rispose”Non è la mia giacca ma questa è di pelle e me la tengo!”.
Il gruppo che doveva suonare dal vivo venne bersagliato da un lancio di bottiglie al primo accordo (non avevamo fatto un sondaggio sui gusti musicali dei partecipanti) ed il cantante portato all’ospedale con codice verde.
Un nostro buttafuori (che poi era Gianni detto smilzo 56 kg per 1m e 60 di altezza)per fare il fico con una ranza si intestardi’ a non far entrare due signori dicendogli parole irripetibili sotto i fumi dell’alcool e non si arrese neanche all’esibizione da parte di quest’ultimi del tesserino S.I.A.E. segno che per noi la festa era finita ed eravamo pressochè rovinati.
Per la cronaca ci salvo’ il fatto che eravamo pivelli e nullatenenti e soprattutto che i due ispettori si misero una mano sul cuore!
3^posto.Esperienza ALL’APERTO Voto 4
Fui invitato con la mia attuale moglie allora fidanzata, da amici, ad una festa in piazza in un’altra citta’.
Ricordo che mio padre m’ impresto’ il suo abito più bello e mi diede anche una spillina d’oro d’ appuntare alla giacca.
Portammo le foto fatte con quei ragazzi l’estate riguardanti i luoghi dove ci eravamo conosciuti:ben sei album,telecamera imprestata per l’occasione da uno zio,regali.
Partimmo con entusiasmo e dopo un viaggio in auto di tre ore arrivammo.
La ragazza ci fece parcheggiare in un posto a detta di lei sicurissimo e alla mia preoccupazione per i bagagli ben visibili all’interno lei mi rispose sorridendo”Ma dai,stiamo solo due minuti in casa prendo le chiavi e scendiamo subito”.
“Va be’” risposi io “prendo solo la telecamera che non è mia”.
Fu l’unico oggetto che presi e l’unico che mi rimase all’uscita da quell’appartamento!.
Oltre alla mia auto aperta e svaligiata naturalmente!
Passammo la serata in una caserma dei carabinieri!
Ora,da quando abbiamo dei bambini,sono anni che trascorriamo il capodanno in casa di amici:siamo le solite tre coppie,praticamente ci vediamo invecchiare a quel tavolo.La noia ed i soliti discorsi la fanno da padrone dopo pochi minuti pero’ almeno,salvo imprevisti,siamo al sicuro!
Figli permettendo!
Insomma capodanno non è certo tra i miei giorni preferiti,forse perchè ti devi divertire per forza e a me le cose forzate non piacciono.Ma posso sempre cambiare idea in proposito.
Naturalmente accetto consigli!
quattro…tre….due….uno…………………AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!
Flavio

Hanno ucciso l’uomo ragno? Speriamo!

Posted in Nadia e Flavio with tags , , , , on novembre 29, 2007 by nadiaflavio

sp.jpg

 

Aiutatemi!
Lo urlo ai quattro venti: A I U T A T E M I !
Penso di parlare a nome di diversi padri e madri esasperati dai propri figli che, riuniti in piccoli eserciti ,ci attaccano quotidianamente il sistema nervoso centrale plagiati da quello stronzone in calzamaglia rossa e blu!
Non se ne può piu’.
Chi ha più o meno vent’anni come me(per gamba s’intende),ricordera’ senz’altro il programma Supergulp fumetti in tv dove tra gli altri personaggi:Alan Ford,Nick Carter,Tintin,Sturmtruppen,I Fantastici quattro,Jack Mandolino per citare i più famosi, c’era anche lui.Il Fotografo Peter Parker(che oggi si chiamerebbe Freelance e che magari lavorerebbe per Corona )che,sfiga vuole(ma non per lui che ci ha fatto una fortuna bensi’ per noi che sono decenni che lo sopportiamo ) viene morso da un ragno!
Ma dico io,non poteva essere una velenosissima tarantola cosi’ ce lo toglievamo una volta per tutte dalle palle?No,questo è un ragno magico che gli trasmette poteri incredibili come zompettare su per i grattacieli,lanciare ragnatele con un gesto di polso,camminare sui muri a testa in giu’ ed altre diavolerie che i ragni (quelli veri) normalmente non fanno ma questo evidentemente era esibizionista!
Ebbene il supereroe ,che un tempo si chiamava UOMO RAGNO quasi a ricordargli quanto facesse ribrezzo , era sparito e per un po si pensava fosse stato schiacciato da qualche altro supereroe che magari,come a molti,gli facevano schifo gli insetti.
Invece è tornato più antipatico e snob di prima.
Innanzitutto ora si fa chiamare SPIDERMAN anche in Calabria e poi ha una tuta moderna che sembra disegnata da Dolce e Gabbana e pensa pensa ultimamente diventa nero!
Ma ti farei io Nero dalle botte se solo riuscissi a prenderti!
Eh si,direte voi ma perchè tanto astio nei suoi confronti?
Perchèèè?
Semplice considerazione:sei tornato e va bene fatti i tuoi c…o di films in modo che chi vuole si prende un bel sacchettino di pop corn ,una bibita,un gelato e ti viene a vedere.Ma la cosa falla finire li’.
Invece no,la star vuole di più.L’avidone in calzamaglia ha deciso di mettere il suo faccino mascherato dappertutto su astucci,cartelle,coperte,piumoni,bicchieri,tazze,magliette, felpe, giacche,
automobili……ma se non ce l’avevi l’automobile porca zozza dove l’hai tirata fuori..dal garage?
Cosa ca….spita ti serve un auto che passi le giornate a camminare sui tetti delle case?
Tu lo sai che plagiando i bambini di quattro anni come il mio,questi non hanno miglior attività da svolgere che chiedere in continuazione tutto ma proprio tutto quello che abbia la tua figura stampata sopra?
E proprio perchè ci sei tu sopra costa tutto maledettamente più caro?
Lo sai vero?Sottospecie di aracnide mascherata!
La scorsa estate ero in vacanza in Spagna.
Faccio un giro in centro a Barcellona godendomi la Rambla ,i suoi artisti,rilassato e contento con il piccolino che sorrideva divertito.
Improvvisamente mi sei capitato davanti:te ne stavi li nella tua posizione di chi si è appena cagato addosso con le mani alte attaccato ad una ragnatela ,in bella mostra ,su un telo da mare!
Brutto,eri pure brutto!Ma io lo so che dietro la mascherina sussurravi a mio figlio”Ehi fattelo comprare da papà!”
Tu lo sai che mio figlio al mare non sta sdraiato un nanosecondo?
E che io sono di Genova e il mare lo vedo tutti i giorni e di teli da mare ne ho piena la casa e mio figlio non se li fila per nulla?Lo sai vero?
Ma niente hai voluto insistere fino a quando lui non mi ha piantato in mezzo alla strada una scenata che si giravano tutti!
Alla fine ho dovuto cedere e comprarlo per 25 euro quando ne valeva si e no cinque.
Ora è li in un angolo,insieme al tuo zaino,la tua automobile,il tuo costume,il tuo astuccio,il tuo pigiama,le tue ciabatte,la tua felpina ,la tua palla,la tua tazza ed io sono condannato ad averti sempre tra i piedi e ho la netta sensazione che tu mi prenda anche per il c..o!
Ma stai attento perchè sono un tipo vendicativo !
Tanto per cominciare per Natale a mio figlio gli comprero’ Superman cosi’ solo per farti soffrire un po ed a mia moglie che mi ha chiesto in questi giorni”Cosa vorresti di regalo?”
“Ho risposto,ho un solo desiderio. Eccolo!”

bai1.jpg

Metamorfosi di un matrimonio.

Posted in Nadia e Flavio with tags , , on novembre 29, 2007 by nadiaflavio

beforemarriage.jpg

Prima del matrimonio ci si sente forti,vogliosi di dimostrarsi alla compagna virili e protettivi!Della serie “Ci penso io!”

aftermarriage.jpg

Presto però ci accorgiamo chi porta veramente i pantaloni:sesso debole?Diciamo la verità se vogliono ci fanno un mazzo cosi’!

afterthedivorce1.jpg

Se poi,disgraziatamente si arriva al divorzio,e se ci sono di mezzo dei figli,ebbene,non c’è altra soluzione:questa è la nostra fine!

Meditiamo uomini,meditiamo!Perchè come diceva quel filosofo del quale in questo momento mi sfugge il nome:

“La vita è una tempesta,ma prenderlo nel c..o è un lampo! ”

Flavio

I x’ della vita

Posted in Nadia e Flavio with tags , , , on novembre 28, 2007 by nadiaflavio

spo.jpg

Un bel giorno ,intorno ai trentasei anni,ti svegli e,guardandoti allo specchio,vedi due meravigliosi solchetti sotto gli occhi e pensi :”ma che strano non mi sono mai venute le occhiaie!”Così con un pò di fondotinta e una leggera impalcatura qua e là ,il viso viene ristrutturato e si può affrontare il resto della giornata almeno finchè dura il trucco.

Per chi come me ha dei bambini le scelte pomeridiane non sono così libere.Finito il lavoro ci si infila una meravigliosa giacca da moto (veramente femminile) ,il casco e via verso la scuola dei figli che devono rigorosamente essere presi all’ora esatta di uscita per non essere accusati da maestre,bidelle, nonni ecc.. di pensare poco a loro provocandogli dei piccoli traumi che si porteranno dietro per anni !Mah!

Provi a comprare qualcosa di commestibile per la sera , e li trascini al supermercato tra proteste e richieste varie .

Poi li porti a casa dove credi di poter trovare qualche attimo di relax.Invece ti aspetta una meravigliosa serie di momenti in cui devi mettere a posto i vestiti che ti hanno gentilmente lasciato per terra ,oppure le mutande che invano al mattino tua figlia ha cercato di far andare da sole dentro il cesto della roba da lavare o ancora le macchinine che tuo figlio , per qualche stana ragione ,ti ha lasciato in mezzo al corridoio !Se poi pensi di varcare la soglia del bagno e passare qualche momento di intimità con il water ,ecco che arriva uno dei cari figliuoli che aprendo la porta di scatto ti chiede di sbrigarti rimanendo davanti a te fino all’ultimo secondo!!Sono le nove e vuoi vedere l’ultima puntata dell’Isola dei famosi ma il piccino deve finire di vedere il suo cartone animato e la bimba non vuole andare a dormire.Aspetti un pochino e poi li costringi ad andare a letto ripetendoglielo almeno dieci volte gentilmente e solo all’undicesima alzi un pò la voce.Intanto sono quasi le dieci di sera ,devi ancora stirare una bella montagna di roba ma hai un solo desiderio in testa andare a dormire. Finalmente finisci di stirare:sono le undici .Ti dirigi trascinandoti verso la camera e sotto le coperte chi trovi?Ben due marmocchi addormentati.
Chissà perchè preferiscono sempre il mio letto al loro!!Se poi hai anche un marito, lo saluti con un cenno ,anche se sai già che non ti sente(dorme ormai da due ore) .Raccogli le ultime energie che ti sono rimaste confidando di riuscire a trascinarli nella loro camera in breve tempo, prima di essere sopraffatta dal sonno.
Alla fine ci riesci e ti addormenti.Il mattino seguente avverti uno strano dolore alla schiena e ti domandi il perchè.Cambi posizione ma il dolore persiste ,capisci che la risposta sta in un piccolo piede piantato
nella regione lombare ;così lo sposti leggermente e provi a richiudere gli occhi ma ormai è l’ora di alzarti e,non capendo come mai il piede di tuo figlio e tutto il resto di lui si trovassero ancora in camera tua ,ti alzi e guardandoti allo specchio pensi:

“Chissà perchè al mattino ho quei due solchetti sotto gli occhi? “

by Nadia

Ma li vogliamo beccare o no?

Posted in Nadia e Flavio with tags , , , , on novembre 28, 2007 by nadiaflavio

cs.jpg

Premetto che stimo e non poco l’arma dei Carabinieri.
Spesso devono combattere con situazioni di carenze di organico e mezzi contro una delinquenza sempre più dilagante e violenta.
E che spesso lo fanno rischiando la vita per uno stipendio del quale è meglio non parlare!
Che sono indispensabili per l’ordine pubblico,la tutela della nostra sicurezza e tante altre belle cose.
Detto questo,pero’,si assiste da un po di tempo a questa parte ad un voler inquadrare la figura del carabiniere non come della guardia che acciuffava il ladro e lo sbatteva in gattabuia ma come un misto tra scienziato,ricercatore,biologo,chimico ed investigatore.
Ora,capisco che i tempi sono cambiati e forse chi ammazza lo fa con più accortezza e scaltrezza (anche gli assassini si aggiornano) ma non vorrei che la sindrome di C.S.I. avesse preso campo e le indagini “vecchia maniera” ,basate anche sull’intuito ,buttate completamente nel cestino.
Certo,ben venga la tecnologia,se questa può risolvere i casi più difficili,ma proprio perchè si sente parlare di macchine sofisticatissime che arrivano persino ad individuare se tu hai fatto una puzzetta in un posto due ore prima,di Luminol che becca le impronte lasciate dalle zampette di una povera formichina che stava passando per sbaglio sul luogo del delitto e andava a farsi un giro per i cazzi suoi,di DNA che ti inchioda inesorabilmente qualora il tuo corpo avesse espulso anche il più piccolo dei suoi frutti,di microspie e radar che hanno il peso di un chicco di riso ebbene proprio per questo mi piacerebbe vedere che casi come quello di Cogne,Garlasco e della giovane Meredith venissero risolti una volta per tutte!
Anche perchè se no,sai che palle ci fa venire Bruno Vespa!
Aspettiamo con fiducia e W i carabinieri!
PS.Barzellettina per sdramatizzare.
Due carabinieri in borghese in una bisca clandestina
“Appuntato mi raccomando per scoprire la banda dei tavoli verdi non dobbiamo rivelare la nostra identità,capito?”
“certo Maresciallo”
Si siedono al tavolo della roulette in incognito insieme ai malavitosi .
Cominciano le giocate e tutti mettono le fiches.Il croupier si rivolge ad uno dei due e fa:
“Scusi lei ha puntato?”
“Certo che sono appuntato,e lui è il maresciallo!”
Fla

CHINA MOON

Posted in Nadia e Flavio with tags , , on novembre 27, 2007 by nadiaflavio

luna.jpgcin.gif

Eccoli che arrivano!
Questi fanno sul serio altro che !
Si devono essere rotti le palle di servirci involtini primavera e spaghetti di riso al bambù.
Si devono essere rotti le palle di venderci borse in similpelle dalle forme più svariate ed abitini per teen-agers a poco prezzo!
Di vedere il loro marchio su tutto quello che può essere commercializzato.
Ora vogliono e pretendono di più!
Il primo ministro Wen Jiabao ha mostrato al mondo la prima immagine del territorio lunare scattata da un satellite Cinese brindando a sachè e dichiarando”Ora possiamo dire di essere all’altezza delle nazioni più avanzate del pianeta”.
Aggiungendo poi ,strizzando per la felicità quegli occhietti a mandorletta,di voler compiere un altro passo che porterà la Cina alla conquista della Luna.
Proviamo ad immaginare la scena.
Ecco che dall’astronave esce un ometto in tuta gialla con in mano una bandiera.
“Pechino,Pechino ci sentite?”
“si comandante Ciao- li , dite pule!”
“Posso scendele sul tellitolio lunale? ”
“Affelmativo!”
salutando verso la telecamera di bordo “Ching li!”,l’ometto in tuta gialla si dirige verso il luogo della prima spedizione statunitense e pianta la bandiera rossa con le cinque stelle gialle,la più grossa a rappresentare il partito comunista Cinese,vicino a quella a stelle e strisce. Poi , preso da un sussulto , si contorce in una risata irrefrenabile pronunciando a microfoni aperti “Che figula di melda!” e indicando con l’indice proteso una piccola scritta in fondo alla bandiera Americana.
Lo zoom della telecamera di bordo è impietoso: “MADE IN CHINA”!
Flavio

Svizzero? No,Francese!

Posted in Nadia e Flavio with tags , , , , on novembre 26, 2007 by nadiaflavio

200197272-0011.jpg

Un duro colpo all’orgoglio Elvetico è stato dato da un famosissimo negozio di Ginevra,la chocolaterie du Rhone,i cui proprietari hanno ammesso di importare ed utilizzare per i loro prodotti purissimo cioccolato Francese.
Pare che la colpa sia da attibuire al cambiamento dei gusti da parte degli Svizzeri più moderati ,i quali, prediligono di gran lunga il cioccolato fondente rispetto a quello al latte e nocciole tipico della loro terra e diventato famosissimo in tutto il mondo.
Come dargli torto?
D’altra parte tra le numerose proprietà del cioccolato fondente le più note sono:
effetto benefico per vasi ed arterie.
effetto antidepressivo
effetto afrodisiaco
Questo fatto rappresenta un duro colpo per quella parte di Svizzeri nazionalisti e legati alle tradizioni i quali ,inviperiti promettono battaglia rischiando l’infarto.Se poi la loro battaglia non avesse buon esito potrebbero cadere in depressione con gravi ripercussione sull’attivita’ sessuale e sarebbero costretti ad andare sotto terapia con il grave rischio di doversi curare con una bella dose di cioccolato fondente rigorosamente Francese !
Quando si dice il colmo !
Fla